Meetup Movimento 5 Stelle San Pietro Infine

venerdì 23 novembre 2012

VERSO NUOVE ELEZIONI


verso nuove elezioni
cliccare sul sottostante link per dare riconoscimento economico alle casalinghe.

http://firmiamo.it/780--mensili-per-le-casalinghe

DOTT. GENNARO MORGILLO PEDAGOGISTA SIMPATIZZANTE, ATTIVISTA TELEMATICO PER IL MOVIMENTO 5 STELLE.

                                                 VERSO NUOVE ELEZIONI



Sono sempre stato convinto che il compito di un politico sia quello di impegnarsi verso il bene del popolo e non invece pensare solamente ai suoi profitti individuali. Negli ultimi tempi abbiamo potuto notare che l'arrivismo dei politici ci ha portato ad una situazione drammatica che fino ad ora rende il futuro assai difficile anche perché gli interessi privati assoluti hanno determinato delle voragini economiche tremende. Nessuno attualmente è in grado di orientare i pensieri verso una nuova soluzione che determini impulsi nuovi per far ripartire l'economia. Anche a livello europeo si dovranno rivedere i trattati dei vari PIL (prodotto interno lordo), perché la situazione attuale stringe alla gola alcuni paesi della comunità europea che non riescono a far fronte ai debiti accumulati. Pertanto il programma seguente darà dei suggerimenti per come far ripartire l'economia e al contempo come ridurre del 50% il debito pubblico italiano. Non pretendo di aver trovato la soluzione idonea ma vorrei che l'idea seguente venisse analizzata attentamente e poi eventualmente criticata con un altra idea che però orienti verso una stabilità e una comunione dì intenti; sperando così di riuscire a determinare un Europa unita che dia le stesse validità giuridiche economiche e politiche per tutti i paesi che ne fanno parte.
Gentilmente vi faccio notare che non possiedo una grande entrata economica, infatti la mia rendita è di 1080€ mensili; in questa cifra, vi è compresa la mia pensione d’invalidità, l’indennizzo di accompagnamento e la reversibilità di mio padre defunto: per tanto potrete ben capire che affrontare una campagna elettorale non è affatto uno scherzo.

1
NOTIZIE PERSONALI E PROGRAMMA ELETTORALE

Mi chiamo Gennaro Morgillo e sono disabile fisico totale dalla nascita, infatti mi fu diagnosticata la tetra paresi spastica , cosicché vivo continuamente su una carrozzina.
Lo Stato come voi ben sapete, mi da una rendita economica di 1080 al mese; questa cifra comprende pensione d'invalidità più indennizzo di accompagnamento e più una parte della reversibilità di mio padre defunto nel 1975.
Ho bisogno continuamente di essere imboccato, vestito , lavato, e portato al bagno e poi messo definitivamente sulla carrozzina. Come voi potete ben capire, la mia vita non è stata affatto facile e continua ad essere problematica ; fortunatamente qualcuno lassù mi ha dato un cervello abbastanza equilibrato, il quale  unito all'apertura mentale della mia famiglia mi ha permesso di raggiungere molti risultati soddisfacenti. Infatti mia madre non mi ha mai chiuso dentro casa e mi ha stimolato ad uscire e ad avere una vita sociale normale. Difatti nel 1985 fui candidato nelle politiche amministrative di San Vittore del Lazio e nel 1987 mi laureai in Pedagogia all'Università di Cassino. Agli  inizi degli anni 90 con altri amici, fondai e diressi una rivista socio-culturale registrata al tribunale di Cassino denominata IL MERIDIANO-LA PORTA DEL SUD. Nel 1994 incontrai l'amore e oggi ho una figlia studentessa universitaria iscritta alla facoltà all'indirizzo Servizio Sociale. Ma il pallino della politica non si è mai fermato, anche perché in questi ultimi tempi si sente un enorme bisogno di legalità e onestà ed io sinceramente vedo in questo nuovo partito questi  due elementi fondamentali. Ho pensato di cominciare a raccogliere delle firme per presentare un disegno di legge d' iniziativa popolare che contenga degli aiuti economici per gli invalidi civili italiani, per i pensionati da lavoro che percepiscono al di sotto dei 1000 ,ed infine  per i disoccupati che comprendono anche la figura delle casalinghe; ed inoltre anche per gli sodati e i detenuti.
La copertura finanziaria per concretizzare quest'idea, si ottiene in questo modo:

1.
In Italia si consumano circa 5 miliardi di italiani di idrocarburi al giorno e usando 10 centesimi di Euro per ogni litro consumato otterremmo al giorno 500 ml che moltiplicati per 30 giorni , otterremmo mensilmente circa 15 MLD.

2.
In Italia ci sono circa 6 milioni di soggetti giuridici che percepisco tra salari o pensioni, più di 80 MLD all'anno; da questi soggetti si potrebbero decurtare 500 Euro mensili da coloro che guadagnano da 80 mila a 110 mila Euro mentre per coloro che guadagnano da 110 a 140 mila Euro decurtiamo 1000 al mese , mentre tra quelli che guadagnano da  140 a 170 mila, decurtiamo 2000 mensili, mentre da 170 mila  in su decurtiamo 4000 mensili. Questo prelievo ci farà recuperare circa 22 miliardi e 500 milioni al mese che aggiunti ai 15  degli idrocarburi otterremmo 37 MLD e 500 ml mensili.

3.
Una tassa di 7 euro mensili sul sistema assicurativo degli immobili, aerei, navi, automobili, camion, ecc. Questo prelievo ci farà incassare circa 2 MLD  di € al mese che aggiunti ai 37 MLD e 500 ml  suddetti , raggiungeremo la cifra di 39 MLD e 500 ml mensili.


Un'altra piccola tassa si potrebbe mettere sui giochi, lotterie, e gratta e vinci ed inoltre sui tabacchi; con questo prelievo recupereremo un altro miliardo che andrà ad aggiungersi ai 39 MLD e 500 ml di sopra citati, diventando così per comodità di conteggio, 40 MLD mensili.

DISTRIBUZIONE DEI 40 MILIARDI D’EURO


1.Disabili 

Vorrei poter dare una media di 500 Euro mensili ad ogni disabile italiano, che essendo loro circa 3 milioni e 600 mila, avremmo bisogno di 2 MLD per comodità di conteggio. Naturalmente questa cifra verrebbe elargita solo dopo un adeguato accertamento fiscale che tenga conto delle varie gravità della disabilità ed anche di eventuali entrate economiche esterne che non vadano a superare i 1500 mensile. Quest'ultima postilla non riguarderebbe però i disabili non autosufficienti.

2.Pensionati

In Italia ci sono circa 9 milioni di pensionati che percepiscono meno di 1000 al mese a costoro vorrei poter dare 500 mensili di media  per un totale di 4miliardi e 500 milioni di €. comprendo che per questi soggetti, i 500 risultano solamente una leggera boccata d'aria ma è già qualcosa. Anche per questi soggetti la somma sarà elargita solamente dopo un adeguato accertamento fiscale, perché dovranno essere verificate eventuali entrate esterne al reddito percepito.

3.Disoccupati 

Questa categoria per me risulta essere di 4 milioni di unità, perché la percentuale  l'ho ricavata dalla popolazione italiana, dopo aver tolto minorenni e pensionati. Pertanto a questi 4 milioni di disoccupati vorrei poter dare una media mensile di 1100, per un totale di 4 miliardi e 400 ml. E' bene precisare che tra i 4 milioni di disoccupati, sono catalogate anche le casalinghe; pertanto a queste signore, andranno 700 mensili, mentre ai restanti disoccupati andranno 1500 € mensili a questa cifra sono conteggiati anche i contributi. Pertanto 1500 più 700 fanno 2200 e di conseguenza la media risulta essere complessivamente di 1100€ mensili. Fra questi disoccupati escludendo le casalinghe, i rimanenti verrebbero inseriti nei vari comuni di residenza in ambito : forestale, tutela ambientale ,impianti e ricerca fotovoltaica, assistenza domiciliare per disabili e anziani, agricoltura, ecc. A questo punto possiamo affermare che per coprire le tre categorie suddette, servono solamente 10 miliardi e 900 ml, i quali vengono sottratti alla cifra originale di 40 miliardi  di €; pertanto rimangono 29 miliardi e 100 ml che potrebbero essere usati per eventuali calamità naturali, oppure per dare un aiuto ad abbattere il debito pubblico italiano e per altri imprevisti. Se questa idea dovesse diventare legge, entrerebbe in vigore sei mesi dopo l'approvazione, perché in quei sei mesi si raccoglierebbero 240 MLD e dal settimo mese la raccolta continuerebbe, ma comincerebbe anche la distribuzione alle categorie suddette.
Per queste  categorie i soggetti devono aver compiuto i 25 anni, mentre questa età verrà abolita se dovessero esservi soggetti singoli con figli.

4.Esodati 

Questa categoria negli ultimi tempi è rimasta senza stipendio e senza pensione, e la  stampa e tutti i mass-media si sono accapigliati perché non sapevano quanti erano; però dalle ultime notizie risulta che siano 130 mila persone. Il governo attuale non è  ancora riuscito ha dare futuro economico a questa categoria. Se non dovesse riuscirci, questi soggetti verrebbero inseriti nel programma economico da me stilato e accompagnati fino all'età pensionistica  dando loro 1000 al mese.
3
Per coprire questa spesa avremmo bisogno di 130 ml che verrebbero detratti dal programma economico suddetto.
Una volta che queste persone entreranno nell'età pensionabile, si faranno i conti, perché le pensioni dell' INPS verrebbero adeguate nel caso in cui i soggetti dovessero percepire meno di 1000 al mese.

5.Detenuti 
Questa categoria una volta scontata la pena dovrà  essere reinserita nei disoccupati e mandati nella tutela ambientale,  nelle ricerche fotovoltaiche ,  in agricoltura, oppure ancora nell'assistenza dei disabili o degli anziani. A questi soggetti daremo 1500 compreso i contributi; pertanto avremo bisogno di 105 ml che aggiunti ai 130 ml degli esodati diventano esattamente 235 ml. Per comodità portiamo questa cifra a 250 ml; i quali vanno sottratti ai 29 MLD e 100 ml originari. Dopo questo calcolo possiamo affermare che dal programma economico stilato rimangono 28 MLD e 850 ml.


Cassa integrati


Questa categoria potrebbe essere utilizzata nei comuni di residenza e inserita in ambienti per la tutela ambientale e per i servizi sociali,oppure per adempiere ai bisogni della collettività.L'idea economica suddetta potrebbe integrare economicamente,la perdita che i soggetti hanno subito dalla messa in opera della cassa integrazione.

6.Precari dello Stato 

Questa categoria risulta essere di 260 mila unità e dal programma economico si potrebbero anche togliere altri 520 milioni di Euro per poter dare ad ognuno di costoro duemila Euro mensili compreso i contributi previdenziali ed immetterli nel loro ambiente di lavoro. Per tanto dopo quest’ultima mossa economica, il denaro che rimarrebbe a disposizione dell’iniziativa, risulterebbe di 28 MLD e 330 ml di Euro. Per comodità di conteggio asseriamo che la cifra rimanente é di due miliardi.

Pertanto dal conteggio originario possiamo asserire che rimangono a disposizione di eventuali sviluppi i suddetti 28 miliardi che potrebbero essere  usati in futuro per abbattere del 50% il debito pubblico italiano.   

                                     
                                             Ricerca scientifica




Un altro miliardo di Euro verrebbe elargito per lo sviluppo della ricerca scientifica che si occupa di biologia molecolare, per intervenire preventivamente sulle cellule che potrebbero ammalarsi e determinare numericamente nove eventuali  patologie tumorali. Pertanto rimangono a disposizione dell'idea 27 MLD.
        Prassi Amministrativa e suggerimenti economici per abbattere del 50% del debito pubblico italiano 


Abbiamo detto che se quest'idea dovesse trovare concretezza, nei primi sei mesi lo Stato incasserebbe 240 MLD che verrebbero depositati nella Banca d'Italia. Dopo di che dal settimo mese in poi comincerà la distribuzione agli aventi diritto, i quali potranno fare richiesta di contributi economici durante tutti i mesi e gli anni successivi,e per eventuali intoppi. come ad esempio :cambiamento di vita esistenziale e giuridica, cataclismi ambientali, imprevisti naturali e non, ripristino del territorio per prevenire eventuali disastri naturali.  Nonché occuparsi dell'edilizia popolare e carceraria. Per coprire le voci suddette ed anche insieme alle categorie aventi diritto useremo 18 MLD dei quali 13 per gli aventi diritto e i restanti 5 per le voci sopra elencate. I rimanenti 22 verrebbero mensilmente depositati sul conto corrente della Banca d'Italia. Cosicché a fine anno, oltre ad aver distribuito 108 MLD per gli aventi diritto e gli eventuali imprevisti, nella Banca d'Italia si saranno depositati 372 a questa cifra va aggiunto il 10%  annui d'interessi che la Banca d'Italia darà a questo deposito così la cifra depositata diventerà 410. Nel frattempo alla fine di quest'anno il debito pubblico italiano sarà diventato di 2 mila e 100 MLD di perché gli interessi annuali sul debito pubblico,sono del 5%,perché il suddetto debito è stato ipotizzato a 2000 MLD che con gli interessi del suddetto 5%,diventano 2.100 MLD a cui verranno sottratti i 410 MLD del deposito cosicché alla fine del primo anno il debito pubblico italiano sarà diventato di 1690 MLD. 

                                                      Secondo anno 

Alla fine del secondo anno 216 MLD saranno stati distribuiti per gli aventi diritto e per gli imprevisti, mentre il debito pubblico italiano sarà aumentato del 5% diventando così 1775 MLD. Mentre nella banca d'Italia saranno stati depositati 264 MLD a cui verranno aggiunti il 10% d'interessi diventando così 290 MLD che verrebbero sottratti dal debito pubblico che diventerebbe di 1485 MLD.

                                                        Terzo anno 

Alla fine del terzo anno il debito pubblico sarà aumentato del 5% diventando così di 1560 MLD a cui verranno sottratti 290 MLD della raccolta compresi gli interessi del 10 %, cosicché il debito pubblico alla fine del terzo anno sarà di 1270 MLD.

                                                       Quarto anno 

Alla fine del quarto  anno il debito pubblico sarà aumentato del 5% diventando così di 1335 MLD a cui verranno sottratti 290 MLD della raccolta compresi gli interessi del 10 %, cosicché il debito pubblico alla fine del quarto anno sarà di 1045 MLD. Come potete notare l'idea economica in quattro anni è riuscita a diminuire più del 50% il debito pubblico. Nel frattempo in questi anni monitorando una effettiva lotta all'evasione fiscale, la percentuale del 50% suddetta potrebbe addirittura essere superiore. In oltre ogni fine anno dovrà essere calcolata l'oscillazione dello spread.




Accertamento Fiscale



Nei primi 6 mesi della raccolta, gli aventi diritto dovranno farne richiesta al proprio comune di residenza, il quale a sua volta comunicherà telematicamente al Ministero dell'Economia e dell'Interno, la richiesta.

Dopo di che un impiegato comunale comincerà l'accertamento fiscale che comunicherà in seguito ai ministeri suddetti. L'erogazione avverrà un mese dopo l'accertamento. Nel caso in cui l'accertamento fiscale dovesse risultare falso, si provvederà ad intervenire nei termini di legge previsti.



Libertà Commerciale




Tutti i titolari di commercio all'ingrosso o al dettaglio potranno aprire o chiudere in qualsiasi orario la loro attività, rispettando in termini di legge attuali . Ed inoltre potranno fare in qualsiasi periodo dell'anno i saldi a loro piacimento.





DISOCCUPAZIONE AZZERATA

Come potete notare il programma economico di questo partito andrà ad interessare circa 18 milioni di soggetti giuridici che inevitabilmente miglioreranno la loro condizione economica potendo così partecipare tranquillamente ai consumi di tutto il Paese. Infatti fino ad ora la categoria delle casalinghe è stata sempre bistrattata, non tutelata economicamente; pertanto il programma prevede che a questa categoria vadano 700 Euro mensili, ma ci sono alcuni distinguo :
- Se il compagno guadagna dai 1300 in giù, la casalinga avrà diritto ai 700.
- Se il compagno guadagna 1301, la casalinga avrà diritto a 699/mese.
- Se il compagno guadagna 1302, la casalinga avrà diritto a 698/mese.

Questa regola non varrà per i non autosufficienti.


IMPRENDITORIA

Gli organi di stampa negli ultimi tempi hanno detto che 100.000 imprese italiane devono ricevere soldi dallo Stato  ed inoltre hanno precisato che i debiti vanno da un massimo di 600.000,00 Euro ad un minimo di 200.000,00. Pertanto addizionando le due cifre arriveremmo ad un totale di 800.000,00 cosicché facendo la media risulterà che è di 400.000,00 è riservata per ogni impresa privata.
Un po’ di tempo fa gli organi di stampa riferirono che lo Stato era in debito di 120 MLD. A questo punto possiamo affermare che 400ml moltiplicati per 100.000,00 imprese fanno 40 MLD e mettendoci un piccolo interesse del 20% arriveremmo alla cifra debitoria di50 MLD non invece di 120 MLD occorrenti.
Questa incongruenza crea molta confusione e non sappiamo se queste notizie siano volute o siano scaturite dall’incompetenza amministrativa. Per questo si potrebbe affermare che la cifra occorrente per saldare i debiti delle imprese è di 50 MLD e non invece di 120.
Oltretutto lo Stato dovrebbe garantire maggior tutela agli imprenditori perché costoro rischiano sulla propria pelle qualsiasi investimento privato. Nonché danno lavoro a tanti soggetti giuridici e questo compito dovrebbe essere riconosciuto dallo Stato democratico garantendo maggior rispetto per l’imprenditoria creando le basi per cui un imprenditore non dovrebbe pagare più del 30% di tasse sugli utili ricavati



Per contattarmi:Gennaro Morgillo,viale degli Eroi,46

cap.81049 San Pietro Infine (CE)
E-mail:mgennarino58@gmail.com




EVASIONE FISCALE



Per tentare di migliorare questa piaga Italiana, si potrebbe permettere a chi riceve una fattura economica, di poter scaricare il 50% del suo valore. Con questa possibilità, si darebbe l'opportunità a tutti di chiedere fatture dai professionisti e dalle ditte, perché avrebbero l'occasione di scaricare il 50% sulla dichiarazione dei redditi. Naturalmente questa regola per quelli che non dichiarano redditi, si potrebbe creare una clausola affinché costoro possano scaricare eventuali fatture, dichiarandole nei redditi di qualche famigliare. Dopo un adeguato accertamento fiscale.


INNOVAZIONE

Abolizione dell’IMU sulla prima casa, perché questo obbiettivo é raggiunto dopo tanti sacrifici e non considero giusto che venga tassato.

PASSAPAROLA

Cari Italiani se dovesse piacervi questo programma e quello che troverete più avanti, vi prego di fare il passaparola telematico, in modo che l'idea possa arrivare anche a tutti i vostri contatti di Facebook. Perché dovete essere informati che per spendere il meno possibile sto usando la via telematica per informare di questo programma elettorale. Pertanto chi si troverà d’accordo su questa mia idea economica, é pregato di girarla ai suoi amici di Facebook per far girare il messaggio politico agli amici che voi avete, potrebbero se fossero d’accordo, girare a loro volta questo messaggio e mandarlo di conseguenza ai loro contatti di facebook. Questo sistema telematico mi permetterà di informare più gente possibile in modo che, il popolo di internet possa venire a conoscenza di questa idea economica per dare alla nostra Italia la possibilità di  avere una nuova giustizia economica. Pertanto vi prego, sempre se siete d’accordo, di girare ogni volta che potete, questo messaggio politico ai vostri amici di internet. Ma non solo! Informate anche i vostri famigliari e i vostri conoscenti perché non tutti possono e sono in grado di usare la via telematica. Per cortesia informate più gente possibile in modo che questa idea possa arrivare a conoscenza di più soggetti interessati: come ad esempio: cercate di contattare le categorie interessate a questo programma economico come: Disabili, Pensionati, Disoccupati, Esodati e Detenuti. In modo che tutti gli interessati possano venire a conoscenza di questo programma economico. Ogni tanto mi permetterò di rimandarvi tutto questo programma economico, perché vi voglio tenere al corrente di tutti gli sviluppi nuovi che verranno a crearsi, ed inoltre anche per dirvi se la nuove elezioni europee si baseranno sulle preferenze oppure solo sul simbolo del partito. Un abbraccio a presto.


UN PO’ DÌ CULTURA

Vantaggi economici e politici

Il programma economico da me stilato andrà ad interessare circa 18 milioni d'italiani, che potendo possedere più denaro, di conseguenza sarebbero ben felici di partecipare all'aumento dei consumi dell'azienda Italia. Inoltre anche i conoscenti, gli amici, i parenti, di questi soggetti verranno interessati da questo gettito economico perché è inutile negare che una situazione economica precaria, migliora sicuramente quando in quel nuclei viventi entrano più soldi. Psicologicamente questo gettito di denaro migliorerà anche i rapporti fra i soggetti, perché tutti avranno a disposizione la possibilità di consumare maggiormente oppure di risparmiare. Questo miglioramento si potrà constatare dopo qualche mese dall'inizio della distribuzione di denaro perché nei primi tempi i nuclei viventi penseranno sicuramente a togliersi dalle spalle qualche debito che al momento gli sta creando difficoltà, per poi cominciare ha consumare o ha risparmiare tranquillamente. Pertanto i vantaggi economici sono evidenti ma anche quelli politici perché un disegno di legge del genere darà  a questo nuovo partito una visibilità grandissima perché questo provvedimento economico andrà ad interessare 5 fasce della società che attualmente vivono ai margini dell'economia. Questo gettito interesserà anche tutti i soggetti che girano intorno alle categorie che andremo a migliorare economicamente.
Questo provvedimento darà nuovi stimoli all’aumento della produttività, infatti quando i consumi aumentano, di conseguenza la domanda economica gli chiederà più merce.


SESSUOLOGIA ED ECONOMIA


E' grave constatare che la miseria economica possa negativamente influenzare anche i rapporti sessuali, difatti quando si creano attrazioni chimiche e passioni travolgenti, secondo me non esiste un livello  più alto del piacere. Infatti studi scientifici hanno dimostrato che il massimo godimento del piacere e di attimi di felicità , si raggiungono quando una coppia riesce a dialogare sia fisicamente che psichicamente. Posso  sicuramente affermare che la penetrazione non deve essere vista come un atto di supremazia dell'uomo sulla donna, ma bensì deve essere visto e sentito come un atto di pura comunione e di dialogo costruttivo nella passione. Purtroppo quando vi sono carenze economiche, anche quest'aspetto viene condizionato in modo negativo perché entrambi i soggetti non riescono a rilassarsi e ad abbandonarsi reciprocamente perché nella mente hanno il pensiero di come superare e riuscire a pagare eventuali debiti del domani. Questa preoccupazione non rende liberi i soggetti per poter arrivare ai più alti gradi del piacere. D'altro canto anche le coppie definite ricche, non riescono nemmeno loro a rilassarsi e ad abbandonarsi completamente nel piacere perché hanno in mente il problema di poter perdere in ogni momento futuro le loro ricchezze e i loro investimenti economici. Pertanto si può affermare che per raggiungere un equilibrato senso del piacere bisognerebbe possedere non la ricchezza e nemmeno la precarietà economica, ma bensì  la sufficienza discreta economica che permetterebbe di vivere la quotidianità nel modo migliore. Pertanto uno Stato democratico non dovrebbe creare precarietà economiche per non costringere i soggetti ad avere una vita non soddisfacente. La vera democrazia dovrebbe avere nel suo DNA il valore e la serenità del suo popolo almeno per quanto riguarda la realtà economica perché sappiamo tutti che nessuno possiede una bacchetta magica per abolire tutte le malattie di questo mondo, almeno la precarietà economica dovrebbe essere annullata da una buona distribuzione della ricchezza, senza però giungere all'appiattimento dei guadagni.
Infatti non voglio dire che bisognerebbe giungere all'appiattimento economico, perché ognuno deve essere libero di guadagnare quello che vuole, senza però speculare su altre rendite economiche che possono lasciare a terra le categorie più deboli. La perfezione non esiste altrimenti sarebbe un mondo monotono e senza stimoli; infatti provate ad immaginare un mondo tutto uguale, con gli stessi pensieri, con le stesse emozioni. Sarebbe un mondo monotono e noioso! La diversità è un valore che deve essere promosso e tutelato, perché ogni uomo o donna vivente, deve poter scegliere di vivere come vuole, di emozionarsi come vuole e di godere nel miglior modo possibile. Lo Stato deve garantire questa serenità almeno dal punto di vista economico per non creare difficoltà e chiusure mentali. Ogni volta che si verificano situazioni di precarietà economica, noi avremmo sempre dei rapporti umani chiusi e poco socievoli verso l'altruismo.


EUROPEISMO E SCUOLA

EUROPEISMO

Un altro dilemma dei nostri tempi è appunto l’Europa unita, difatti non si è ancora riusciti a dare una vera unità politica giuridica ed economica; spero tanto che nei prossimi anni questi concetti vengano raggiunti da comportamenti unitari che possano orientare tutta l’Europa unita verso un obbiettivo comune e di uguaglianza fra i popoli. Inoltre questa mia idea si occuperà di rendere pubblico per tutti, i finanziamenti europei relativi all'imprenditoria giovanile; perché i popoli dovranno essere informati su questo aspetto. Inoltre ritengo che il problema dell'immigrazione dovrà essere affrontato dall'Europa unita, perché l'Italia da sola non potrà mai riuscire ad affrontare il problema africano. Gli interventi dovranno essere orientati attraverso politiche di infrastrutture nei paesi migratori, in modo che il flusso degli arrivi diminuisca e con il tempo si fermi del tutto. 

SCUOLA

In Italia purtroppo l’ambito scolastico non riesce affatto a dare competenza lavorativa agli studenti, sia in ambito produttivo, che amministrativo, perché i programmi non sono collegati direttamente alle aziende produttive e amministrative del Paese.  Inoltre bisognerebbe reinserire la GEOGRAFIA a tutti i livelli di studio, rispettando però l’età evolutiva dei soggetti, perché ho notato con mio malgrado che le nuove generazioni sono veramente carenti da questo punto di vista. Inoltre l'istruzione scolastica dovrebbe garantire l'insegnamento della cooperazione in modo da promuovere l'assimilazione dei concetti che portano nell'età matura a convincersi della positività nel creare convinzioni che orientino verso la creazione di società imprenditoriali. Inoltre l'insegnamento scolastico nella scuola media dovrebbe garantire la conoscenza della contraccezione sessuale. In oltre In oltre bisognerebbe sviluppare la banda larga per permettere anche in ambito scolastico di dare agli alunni la possibilità di diventare competenti anche nel mondo virtuale, sempre rispettando gli sviluppi psicofisici degli interessati. 

MERCATO ECONOMICO

Negli ultimi tempi abbiamo imparato a sentire spesso e volentieri la parola SPREAD, che calcola sapientemente e dolorosamente i tassi d'interesse fra i titoli italiani e quelli tedeschi. C'è stato un periodo molto pericoloso in cui l'Italia ha rischiato di finire in bancarotta; fortunatamente dopo alcuni accorgimenti che solo i capi di Stato conoscono, l'Italia è riuscita attualmente ha ritrovare una condizione di leggera tranquillità che deve però essere tenuta e monitorata, affinché non torni di nuovo su un terreno minato.
9
Le leggi di mercato attuali hanno strozzato per il momento la realtà Greca, ed anche quella spagnola sta soffrendo e negli ultimi tempi anche il Portogallo è preoccupato. Se vogliamo veramente creare un'Europa unita dove non ci siano vampiri che succhiano il sangue da paesi in difficoltà, dovremmo inventarci e legalizzare strumenti amministrativi che garantiscano una base economica tranquilla che porti in un prossimo futuro al concetto realistico di un'Europa unita in tutti i suoi aspetti.


CAPITALISMO UMANO



Fino ad ora abbiamo constatato i fallimenti delle varie dittature mondiali ma bisogna anche riconoscere che le società capitalistiche non hanno purtroppo dato una reale democrazia economica: infatti in ogni sistema di mercato libero si verificano inevitabilmente degli squilibri economici che determinano delle differenze assai critiche. Un capitalismo democratico dovrebbe senz'altro garantire una base economica accettabile per i più deboli, permettendo a chiunque di poter guadagnare quanto si vuole. Tutti possono arrivare a delle somme di denaro incredibili, ma bisogna anche assicurare la sufficienza economica per le categorie più deboli; pertanto ci auguriamo che le prossime elezioni europee  diano alle categorie in difficoltà di avere una base economica che possa garantirgli una vita decente. L'attuale capitalismo crea  delle condizioni paurose, infatti le categorie bisognose vengono tenute ai margini dei consumi del paese italiano; questa emarginazione non permette di partecipare allo stimolo economico, non perché la gente non ha voglia di consumare, ma bensì non ha proprio le possibilità economiche per poterlo fare. Alcuni politici sanno che quando una persona ha difficoltà economiche non è disposta nemmeno a socializzare, si chiude in se stesso e diventa un membro asociale che non riesce purtroppo a dialogare nel voler cambiare le cose. I politici attuali sanno che mantenendo questa situazione di precarietà economica, il loro potere aumenterà enormemente, perché un membro in difficoltà si vede costrette ha chiedere aiuto e questo chiedere aiuto comporta la sudditanza verso chi  gli promette qualcosa. Non lo rende libero, non lo rende associativo, perché la difficoltà economica non gli permette di creare un qualcosa di bello e di nuovo.




disabilità economica



La disabilità può avvenire in momenti della vita, come ad esempio: problemi neonatali, cause post-parto, incidenti ambientali o virus esterni o per infezioni patologiche ed infine l'età adulta che nella vecchiaia riflette inevitabilmente un rilassamento del sistema nervoso e muscolare, e di decadimento cellulare ed anche di riflessi che cominciano a vacillare. Questa condizione è comune a tutti gli essere umani che purtroppo prima o poi incappano in queste realtà  dell'esistenza. Ma la disabilità più grave imposta da una falsa democrazia è quella economica perché con il capitalismo sfrenato crea dei soggetti giuridici che hanno enorme difficoltà esistenziali perché percepiscono miseri  salari e misere pensioni o addirittura negli ultimi tempi la disoccupazione giovanile che condiziona i giovani a rimanere nel loro ambito famigliare perché non avendo un adeguata autonomia  economica devono restare in ambito famigliare perché non riescono a far fronte alle numerose spese. E non possono nemmeno progettare nuovi nuclei famigliari; tutto

questo è molto grave! Se poi pensiamo ai pensionati che purtroppo mangiano poco e male per riuscire a pagarsi le spese mensili, dobbiamo riconoscere che un Stato  che si definisce democratico, non dovrebbe creare situazioni di miseria economica. Il mio programma andrà ad interessare complessivamente circa 18 milioni di soggetti giuridici che avranno dei vantaggi economici nuovi inducendoli a partecipare ai consumi 

dell’Azienda Italia.

Il sistema clientelare



Oltre a promuovere l'incompetenza amministrativa e produttiva determina anche purtroppo, le infiltrazioni mafiose. Perché il favoritismo manda avanti personaggi incompetenti determinando così burocrazia farraginosa  che crea molti squilibri amministrativi. In questi squilibri entrano facilmente elementi inquinanti che riescono ad infiltrarsi nei metodi amministrativi. Infatti i comportamenti mafiosi sono collusi con alcune incompetenze amministrative, perché il sistema clientelare promuove sin dal dopo guerra sistemi non chiari e occulti che facilitano entrate misteriose, che a loro volta facilitano entrate patologiche che mettono in cattiva luce atti amministrativi che vanno ad avvantaggiare situazioni illegali. Le raccomandazioni creano incompetenze perché i favoritismi mandano avanti sempre persone che non sanno affatto fare quello che devono. Dalle nostre parti si usa dire che se non hai un Santo in paradiso, a lavorare non ci andrai mai! Il merito non viene tutelato, perché e continuamente calpestato dalle raccomandazioni che a lungo andare creano sicuramente disagi pieni di incompetenza che favoriscono sicuramente entrate occulte e mafiose; perché i comportamenti illegali trovano facilmente la strada per entrare nelle incompetenze amministrative.

I cervelli migliori sono costretti a rifugiarsi all'estero dove qui vengono tutelati e rispettati mettendoli a disposizione tutti gli strumenti necessari affinché la loro opera venga sollecitata in prospettiva futura. Mentre  in Italia la meritocrazia viene messa da parte con il sistema clientelare.